Percorsi di eccellenza. Il progetto BASF pensato per massimizzare il valore delle produzioni di Frumento

Mercati e politica agricola perseguono sempre più obiettivi di qualità nell’agroalimentare. Per rimanere competitiva e al passo con questi obiettivi, la cerealicoltura italiana necessita di approcci e verifiche tecnico agronomiche che tengano in considerazione i risultati ottenibili a seconda delle diverse destinazioni d’uso.

In questo contesto è nato Percorsi di Eccellenza, un progetto pensato per individuare le migliori soluzioni per valorizzare le differenti tipologie commerciali di Frumento, tenendo sempre in considerazione le esigenze della industria di trasformazione, dell’azienda agricola e del consumatore finale.

Dei Percorsi che si estenderanno su un periodo temporale di tre anni, indispensabili per maturare le esperienze congiunte necessarie ad individuare e consolidare dei programmi agronomici differenziati in relazione alle diverse destinazioni d’uso.

Tanti i partner coinvolti: Società Sementiere: APSOV, CAUSSADE, CO.NA.SE, ISEA (Agroservice), LIMAGRAIN, RV Venturoli, SEMETICA, S.I.S., VENETO SEMENTI (Ista)- Molini e Pastifici: Molino PIVETTI, Pastificio SGAMBARO

Per ogni percorso, alle varietà selezionate dalle aziende sementiere saranno applicati programmi di difesa e concimazione mirati alle diverse destinazioni d’uso. I molini produttori di farine e pastifici avranno invece il compito di analizzare i prodotti finali dal punto di vista industriale, valutandone resa delle farine, delle semole, tenore proteico, principali parametri qualitativi, oltre a tutti i dati d’interessi dal punto di vista molitorio e sanitario.

Ogni singolo percorso è stato ovviamente pensato per massimizzare il valore delle produzioni, esplicitando al massimo le caratteristiche genetiche delle varietà di Frumento e perseguendo la sostenibilità economica e commerciale delle produzioni stesse.

Novità 2019 Una piattaforma digitale e 14 nuove varietà caratterizzano i Percorsi BASF di quest’anno Prima novità di quest’anno, in accordo con i nostri partner sementieri, 14 delle 36 varietà presenti in campo per le diverse tipologie di Frumento sono state sostituite a quanto seminato gli scorsi anni.

Questa decisione, presa in accordo con i nostri partener sementieri, dimostra il forte interessamento dei sementieri nel confrontarsi con il meglio della loro ricerca genetica.Per quanto riguarda la difesa, protagonista indiscusso anche per il 2019 sarà Priaxor®.

Il nuovo fungicida BASF a base di pyraclotrobin (F500®) e fluxapyroxad (Xemium®) che continuerà ad essere il pilastro delle 4 strategie dedicate alle diverse destinazioni d’uso.Grande novità del 2019, l’inserimento di una piattaforma digitale che offre strumenti strategici ed operativi per la gestione aziendali, tracciando le pratiche agricole e supportano l’Agricoltura di Precisione.

Tra i diversi dati forniti, la piattaforma digitale offre foto da rilevazione satellitare utili ad analizzare in tempo reale l’andamento della coltura. Questa novità è stata introdotta per calcolare diversi indici agronomici utili a verificare il reale stato di salute della coltura, permettendo così all’agricoltore di comprendere il potenziale produttivo e, quindi, massimizzare la resa in pieno campo.