Vini eroici. Pioggia di medaglie per l’Italia al Mondial des Vins Extrêmes. Fra le regioni svettano Lombardia, Valle d’Aosta e provincia di Trento

Una pioggia di medaglie hanno premiato la grande qualità dei vini eroici di tutto il mondo. E’ stata un’edizione dei record, la 27esima del Mondial des Vins Extrêmes, il concorso internazionale dedicato ai vini eroici organizzato dal Cervim che si è tenuto ad Aosta dall’11 al 13 luglio. Nei tre giorni, da una commissione internazionale e specializzata, sono stati assaggiati e selezionati 920 di cui 442 italiani e 478 esteri, provenienti da 339 aziende vitivinicole, di cui 168 italiane e 171 estere.

Sono state assegnate 17 Gran Medaglie d’oro (9 all’Italia) quindi 198 medaglie d’oro (93 all’Italia e 105 all’estero) e 64 medaglie d’argento (27 all’Italia e 37 all’estero). L’elenco completo dei vini premiati è online e disponibile su http://www.mondialvinsextremes.com/news/la-lista-dei-vini-premiati-2019 .

«E’ stata un’edizione da record sia per il numero di vini iscritti che per i Paesi rappresentati e le aziende partecipanti – commenta il presidente Cervim Roberto Gaudio -. Possiamo parlare di una qualità media dei vini eroici in Italia e nel mondo in costante crescita come i winelovers ed i dati di mercato sono a testimoniare».

L’elenco delle medaglie – Per l’Italia ci sono 9 Gran medaglie d’oro, 93 medaglie d’oro e 27 medaglie d’argento. Le Gran medaglie d’oro vanno alla Lombardia che ne conquista 4, ed anche 8 ori e 3 argenti; la Sicilia con 2 Gran medaglie d’oro, oltre a 5 ori e 3 argenti; la Toscana con 1 Gran medaglia d’oro e 9 medaglie d’oro; la Liguria con 1 Gran medaglia d’oro, 7 ori e 5 argenti; ed 1 Gran medaglia d’oro per il Molise. Fanno incetta di medaglie la Provincia di Trento con 19 ori e 3 argenti; la Valle d’Aosta con 15 ori e 8 argenti; il Veneto con 9 medaglie d’oro e 2 d’argento; la Sardegna con 5 ori; la Provincia di Bolzano con 4 ori e 1 argento; il Piemonte con 4 ori e 1 argento; la Campania con 3 ori e 3 argenti; l’Abruzzo con 2 ori; Basilicata, Lazio e Calabria con 1 medaglia d’oro.

Fra i Paesi esteri la Spagna è la nazione più medagliata con 1 Gran Medaglia d’oro, 47 medaglie d’oro e 16 d’argento; mentre la Svizzera quella con più Gran medaglie d’oro, 3, oltre a 14 d’oro e 4 d’argento. Quindi la Germania ha conquistato 2 Gran medaglie d’oro, 14 d’oro e 8 d’argento; mentre la Francia 1 Gran Medaglia d’oro, 8 d’oro e 3 d’argento, poi Andorra con 1 Gran medaglia d’oro e 2 medaglie d’oro.

Tante le nazioni premiate: Austria 1 medaglia d’oro; Malta 2 medaglie d’oro; Georgia 3 medaglie d’oro; Lussemburgo 2 ori; Slovenia 2 ori; 2 medaglie d’oro e 2 d’argento per la Bolivia; Croazia 1 oro; Cipro 1 medaglia d’oro e 4 d’argento; Libano 1 oro; Grecia 1 medaglia d’oro; Slovacchia 1 oro; Portogallo 2 ori; Macedonia 1 medaglia d’oro.

LA PREMIAZIONE PER VINS EXTREMES Tutti i vini premiati potranno essere degustati durante Vins Extrêmes che alla sua terza edizione – a Forte di Bard (Ao) dal 30 novembre al 1 dicembre – si conferma evento di riferimento della viticoltura eroica. Domenica 1 dicembre si terrà la premiazione di tutti i vini premiati alla 27esima edizione del Mondial.

Il Mondial des Vins Extrêmes è organizzato dal Cervim in collaborazione con l’Assessorato al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni Culturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta, l’Associazione Viticoltori Valle d’Aosta (Vival VdA) e l’Associazione Italiana Sommelier – Sezione Valle d’Aosta, con il patrocinio dell’O.I.V. (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin). Il concorso autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole, fa parte di VINOFED che raggruppa 17 tra i più importanti concorsi internazionali.