Mosca delle olive, addio al Dimetoato. Ecco le strategie alternative per combattere le larve carpofaghe

A partire dal 30 giugno 2020 non si potrà più utilizzare il Dimetoato, insetticida che ha trovato impiego nella protezione dell’olivo e dei fruttiferi contro le larve carpofaghe, ovvero la mosca delle olive.

L’Unione Europea, però a partire da quest’anno, ne ha votato la revoca del suo uso su tutte le colture a causa delle criticità tossicologiche e ambientali. A ricordarlo è la Cia Agricoltori Italiani della Liguria.
Che cosa fare?
Le strategie di lotta possono essere due:
– la lotta larvicida, facendo attenzione ai limiti riportati in etichetta e tenendo contro della residualità che è ancora da scoprire.
– la lotta adulticida preventiva, che ha lo scopo di abbattere la percentuale più alta di adulti e di impedire l’accoppiamento.
 
Informazione pubblicitaria