Per i wafer di Loacker ci vogliono 3mila ettari di nocciole. Nuove coltivazioni in Toscana

Il progetto “Nocciole in Toscana”, avviato da Loacker nel 2011, che ha individuato nella Maremma grossetana, una potenziale nuova area di coltivazione del nocciolo. Operativamente i lavori sono iniziati nel 2014 con la messa a dimora dei primi 50 ettari di noccioleto e di circa 25.300 piante, nell’azienda agricola Loacker Tenuta Corte Migliorina situata nel Comune di Orbetello, in località Fonteblanda, la quale si pone non solo come centro di produzione, ma anche come centro sperimentale e di supporto agli agricoltori locali per implementare le migliori pratiche agronomiche. Lo spiega ai nostri microfoni la Project Leader di Loacker Wanda Hager.