Politiche agricole. E’ Centinaio il nuovo ministro. Leghista ‘fin dal primo vagito’ e direttore di tour operator

Gian Marco Centinaio, ministro Politiche Agricole
Gian Marco Centinaio, ministro Politiche Agricole
Gian Marco Centinaio, ministro Politiche Agricole

Gian Marco Centinaio che nella giornata di domani giurerà di fronte a Mattarella, sarà il nuovo ministro delle Politiche Agricole del governo Lega-M5S guidato da Giuseppe Conte.

Nato a Pavia il 31 ottobre 1971, dice di se stesso “tifoso del Parma, amo la mia terra, le Harley e la buona birra. Lombardo Doc”

Nel 1999 si laurea in Scienze Politiche con indirizzo Economico Territoriale presso l’Università di Pavia, con la votazione di 100/110. “Leghista fin dal primo vagito” e con la passione per la politica nel sangue, a 19 anni è tesserato Lega Nord, diventando militante nel 1994. La sua carriera istituzionale inizia nel 1993 come Presidente del Comitato di quartiere Città Giardino e in seguito come Consigliere Comunale del Comune di Pavia fino al 2009.

Nelle Elezioni comunali del 2009 ottiene l’incarico di Vicesindaco e Assessore alla Cultura e Marketing Territoriale per il Comune di Pavia. Di pari passo prosegue la sua carriera politica. Nel 1995 è Coordinatore Cittadino del “Gruppo Giovani Lega Nord Pavia, e dal 1996 Coordinatore Provinciale del “Gruppo Giovani Lega Nord/Movimento Giovani Padani”. Nel 1999, fino al 2005, diventa Segretario Cittadino della Lega Nord Pavia e in seguito Membro del Direttivo Cittadino Lega Nord Pavia.

salvini_centinaioAlle elezioni politiche del 2013 viene eletto Senatore per la Lega Nord. Membro del gruppo Lega Nord e Autonomie XVII Legislatura dal 15 marzo 2013. L’8 luglio 2014 viene nominato Capogruppo al Senato per la Lega Nord. Il 4 marzo 2018 viene rieletto Senatore per la Lega e Capogruppo. E oggi, giovedì 31 maggio 2018 viene nominato Ministro per le Politiche Agricole nella XVIII Legislatura.

Fra l’altro, risulta primo firmatario, dei ddl sulla legittima difesa e sull’inasprimento delle pene per i furti nelle abitazioni, e altri ddl legati alla valorizzazione delle radici cristiane, per la disciplina degli edifici destinati al culto islamico, oltre a proposte in tema di valorizzazione dell’attività sportiva, del turismo e della prevenzione di alcune malattie.

Di professione è direttore commerciale di un tour operator.

Succede a Gentiloni (ad interim) e a Martina; prima di lui l’unico ministro alle politiche agricole della Lega Nord era stato Luca Zaia, dall’8 maggio 2008 al 16 aprile 2010 durante il governo Berlusconi.