martedì 23 ottobre 2018

Politiche agricole. E’ Centinaio il nuovo ministro. Leghista ‘fin dal primo vagito’ e direttore di tour operator

Gian Marco Centinaio, ministro Politiche Agricole
Gian Marco Centinaio, ministro Politiche Agricole

Gian Marco Centinaio che nella giornata di domani giurerà di fronte a Mattarella, sarà il nuovo ministro delle Politiche Agricole del governo Lega-M5S guidato da Giuseppe Conte.

Nato a Pavia il 31 ottobre 1971, dice di se stesso “tifoso del Parma, amo la mia terra, le Harley e la buona birra. Lombardo Doc”

Nel 1999 si laurea in Scienze Politiche con indirizzo Economico Territoriale presso l’Università di Pavia, con la votazione di 100/110. “Leghista fin dal primo vagito” e con la passione per la politica nel sangue, a 19 anni è tesserato Lega Nord, diventando militante nel 1994. La sua carriera istituzionale inizia nel 1993 come Presidente del Comitato di quartiere Città Giardino e in seguito come Consigliere Comunale del Comune di Pavia fino al 2009.

Nelle Elezioni comunali del 2009 ottiene l’incarico di Vicesindaco e Assessore alla Cultura e Marketing Territoriale per il Comune di Pavia. Di pari passo prosegue la sua carriera politica. Nel 1995 è Coordinatore Cittadino del “Gruppo Giovani Lega Nord Pavia, e dal 1996 Coordinatore Provinciale del “Gruppo Giovani Lega Nord/Movimento Giovani Padani”. Nel 1999, fino al 2005, diventa Segretario Cittadino della Lega Nord Pavia e in seguito Membro del Direttivo Cittadino Lega Nord Pavia.

salvini_centinaioAlle elezioni politiche del 2013 viene eletto Senatore per la Lega Nord. Membro del gruppo Lega Nord e Autonomie XVII Legislatura dal 15 marzo 2013. L’8 luglio 2014 viene nominato Capogruppo al Senato per la Lega Nord. Il 4 marzo 2018 viene rieletto Senatore per la Lega e Capogruppo. E oggi, giovedì 31 maggio 2018 viene nominato Ministro per le Politiche Agricole nella XVIII Legislatura.

Fra l’altro, risulta primo firmatario, dei ddl sulla legittima difesa e sull’inasprimento delle pene per i furti nelle abitazioni, e altri ddl legati alla valorizzazione delle radici cristiane, per la disciplina degli edifici destinati al culto islamico, oltre a proposte in tema di valorizzazione dell’attività sportiva, del turismo e della prevenzione di alcune malattie.

Di professione è direttore commerciale di un tour operator.

Succede a Gentiloni (ad interim) e a Martina; prima di lui l’unico ministro alle politiche agricole della Lega Nord era stato Luca Zaia, dall’8 maggio 2008 al 16 aprile 2010 durante il governo Berlusconi.



Send this to friend