sabato 20 ottobre 2018

Il Veneto investe in acquacoltura. In arrivo 2,5 milioni di euro dal Feamp

La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan, ha deciso di integrare con 1.830.000 euro la disponibilità finanziaria del bando per l’“ammodernamento delle unità di acquacoltura” nell’ambito della programmazione Feamp 2014-2020. Bando finanziato inizialmente con  713.398 euro e ora, alla luce delle domande pervenute, integrato con una ulteriore e significativa disponibilità finanziaria.

Pescicoltura Fondaz. E.Mach.
Pescicoltura Fondaz. E.Mach.

48 domande ammissibili «Grazie a questo ulteriore stanziamento– spiega l’assessore Pan – è possibile dare risposta positiva a tutte le 48 domande ammissibili al contributo previsto dalla misura di intervento e di coprire così la totalità del contributo complessivo richiesto pari a circa 2,5 milioni di euro in grado di attivare importanti investimenti nel comparto dell’acquacoltura veneta per complessivi 5 milioni di euro: il contributo Ue è fissato al 50% della spesa ammessa».

Gli investimenti in questione sono finalizzati all’ammodernamento dei principali settori produttivi dell’acquacoltura veneta, dalla molluschicoltura a mare attraverso  l’ammodernamento degli  impianti off-shore e l’acquisto delle attrezzature necessarie alla prima lavorazione, trattamento e selezione di queste produzioni, all’ammodernamento degli impianti di piscicoltura sia delle aziende vallive sia nelle aziende situate all’interno del territorio regionale (troticolture). «Sono interventi – sottolinea Pan – che consentono di consolidare un sistema produttivo che rappresenta il 20 per cento del potenziale produttivo nazionale e si dimostra all’avanguardia per tecniche e produttività, grazie all’esperienza e alla capacità professionale degli imprenditori veneti».



Send this to friend