Ministro cercasi. Gagnarli (M5S): Mi aspetto figura competente che dia continuità a lavoro Commissione

ROMA – “Con le dimissioni della Ministra Bellanova in questo momento di crisi dove l’obiettivo era solo sostenere tutte le aziende agricole e del nostro agroalimentare che non hanno mai smesso di lavorare nonostante l’emergenza e le difficoltà, si riapre il toto-nomi sul prossimo Ministro”.

A sottolinearlo è Chiara Gagnarli, M5S, Commissione Agricoltura Camera.
“La commissione agricoltura ha lavorato sempre seriamente sui provvedimenti, apportando miglioramenti ai decreti di quest’ultimo anno e recentemente alla legge di bilancio.
Adesso – prosegue Gagnarli – mi aspetto che altrettanto seriamente venga nominato un Ministro che conosca le questioni fondamentali in ballo, che dia continuità al lavoro svolto finora ma anche che dimostri di avere veramente interesse a fare il bene di un settore che non si merita di essere nemmeno accostato ad alcuni nomi fantasiosi usciti in questi giorni”.

LEGGI ANCHE

Salva Conte e sogna il ministero dell’agricoltura. Ecco Lello Ciampolillo il vegano, negazionista della xylella

Dimissioni Bellanova. Agricoltura la solita sacrificata nell’altare dell’ingovernabilità. Sette ministri in dieci anni

 La storia del Ministero dell’Agricoltura. Tutti i ministri da Tommaso Corsi (1860) a Teresa Bellanova (2021)

Informazione pubblicitaria