Campagna cereali 2019-2020. Venturoli: le varietà Hystar e Hyxperia fra tradizione e innovazione

“E’ tempo di seminare”. Parafrasando il sommo Vate, Gabriele D’Annunzio, ci ritroviamo ancora una volta ai nastri di partenza di un’ennesima campagna di semine di cereali a paglia, che parte all’insegna di non troppe certezze e di qualche punto interrogativo. Così Vittorio Venturoli, ad di RV VENTUROLI, commenta l’avvio della campagna cereali 2019-2020.

“Le intenzioni di semina per orzo e frumento tenero appaiono sostanzialmente in linea con i numeri dell’anno passato, non altrettanto si può dire però (almeno al Nord Italia) per il frumento duro, destinato a subire in quest’area, almeno a livello previsionale, una decisa contrazione di superfici rispetto alle semine 2018”.

«Dicevamo, quindi, del frumento tenero, coltura che continua a mantenere uno spazio importante nell’ambito della cerealicoltura italiana. Proprio per questo desideriamo attirare l’attenzione su una delle numerose e variegate proposte che RV VENTUROLI ha predisposto per la prossima campagna autunnale, e cioè quella relativa al frumento tenero ibrido, prodotto su cui RV VENTUROLI ha deciso di puntare ormai da diverso tempo, ma che di anno in anno si arricchisce continuamente di nuove proposte varietali, tanto che il nuovo CATALOGO SEMENTI RV VENTUROLI 2020 è in grado di annoverare ben sette articoli differenti all’interno di questa tipologia di prodotti».

«Per chi ancora non li conoscesse – aggiunge il direttore commerciale, Giovanni Toffano – i frumenti ibridi rappresentano una coltura geneticamente all’avanguardia, con spiccate caratteristiche di accentuata sanità ed elevatissime rese produttive, comuni a tutti gli ibridi presenti in catalogo. Accanto a HYMACK e HYGUARDO, ibridi studiati specificamente per il trinciato, troviamo tutta una serie di proposte destinate “in primis” alla produzione di granella, quali HYDROCK, HYFI ed HYBIZA. In particolare, desideriamo sottoporre all’attenzione delle imprese agricole due specifici ibridi, che rappresentano un ideale filo conduttore tra la tradizione consolidata ed il nuovo che avanza: si tratta di HYSTAR e di HYXPERIA».

HYSTAR si conferma ormai da diversi anni come l’ibrido più venduto in casa RV VENTUROLI, grazie soprattutto all’elevatissima produttività manifestata in qualsiasi ambiente colturale ed alla propria versatilità di utilizzazione (sia per granella che per trinciato), senza tralasciare un valore di P/L delle proprie farine costantemente molto equilibrato.

HYXPERIA rappresenta invece la più recente acquisizione del catalogo RV VENTUROLI; oltre a mostrare un ciclo colturale leggermente più precoce rispetto a HYSTAR, negli anni precedenti all’immissione in commercio ha sempre manifestato “performances” produttive strabilianti, accompagnate da ottime prerogative qualitative delle proprie farine: garanzie di sicuro successo per diversi anni a venire.

RV-Venturoli RV-Venturoli è una società sementiera bolognese leader di mercato nei frumenti ibridi, nella soia e nei cereali come sorgo, frumenti e mais. Una azienda di successo su basi famigliari fin dal 1932 quando Luigi Venturoli decise di iniziare la produzione e commercializzazione di sementi di cereali. L’azienda fin dall’inizio si impegnò per elevare la qualità dei prodotti ai massimi livelli, tanto che nella tenuta di San Rossore, di proprietà del Re d’Italia, veniva coltivato il frumento Venturoli. Oltre 40 anni fa l’azienda iniziò una storica collaborazione con la ditta francese Semences de Provence lanciando in Italia la coltura del sorgo da granella di  cui tuttora è leader di mercato. Nel 2006  Rv-Venturoli  fu protagonista di una rivoluzione nel mondo sementiero italiano col lancio – in collaborazione col gruppo tedesco Saaten Union – dei frumenti teneri ibridi , una grande innovazione tecnologica che garantisce più produttività, più sanità, più stabilità produttiva e più rusticità alle piante. Oggi circa 1500 imprese agricole del Nord, Centro e Sud Italia seminano con successo i frumenti ibridi Venturoli su una superficie complessiva di oltre 10.000 ettari in continua ascesa. La società – sede a Pianoro alle porte di Bologna- è diretta da Vittorio Venturoli e dalla moglie Reinhild End.